Postato da: Japan Hoppers編集部 ユジン(Yoojin) 20 Jan 2017 Articoli di promozione

Il fascino Del Percorso Kumano Kodo Iseji, che collega i due luoghi più sacri del Giappone ~ Parte 1 ~

Il fascino Del Percorso Kumano Kodo Iseji, che collega i due luoghi più sacri del  Giappone ~ Parte 1 ~ © 三重県

"Sette volte a Ise, tre volte per Kumano"

Questo detto spiega quante volte bisognerebbe visitare Ise e Kumano. Dal momento che molto tempo fa, queste parole sono state usate per descrivere o per spiegare come non ci sono limiti alla profondità della fede.

Questa volta vorremmo presentare la storia e il fascino del percorso Kumano Kodo Iseji, la strada di pellegrinaggio che collega questi due luoghi che sono così sacri da essere inseriti nel detto giapponese utilizzota per spiegare la fede.

Invitation to the World Heritage Pilgrimage Route Kumano Kodo Iseji

La storia e lo sfondo del pellegrinaggio giapponese e Kumano Kodo

Kumano Kodo è il percorso di pellegrinaggio che da varie parti del Giappone porta ai Kumano Sanzan (i tre Gran Santuari di Kumano- Kumano Hayatama-taisha, Kumano Nachi-taisha, Kumano Hongu-taisha) nella prefettura di Wakayama.

Così come il percorso di pellegrinaggio di Santiago de Compostela in Spagna, Kumano Kodo in Giappone un percorso di pellegrinaggio importante. Nel 2004, Kumano Kodo è stato registratio dall'UNESCO come patrimonio culturale dell'umanità. E grazie a questo è diventato famoso in tutto il mpondo

Allora, che cosa esattamente le persone cercano a Kumano? Vi sveleremo la storia della fede che attira la gente.

Kumano è il nome della parte meridionale della penisola di Kii nelle attuali prefetture di Mie e Wa-Kayama. Kumano è considerato il luogo in cui le anime dei morti si riuniscono ( "komoru" in giapponese) quindi si crede che l'origine del nome sia la parola "komoru."

Dopo l'introduzione del buddismo in Giappone gli dèi di Kumano Sanzan diventarono divinità buddiste che avevano cambiato il loro aspetto per salvare il popolo giapponese lontano. Questa teoria si chiama "Honji suijaku". Questa forma di convinzione che identifica shinto kami e dieties buddhisti è unica in Giappone e Kumano era uno dei luoghi in cui è stata istituita.

Alla fine del periodo Heian (794-1185), c'era instabilità sociale in tutto il paese e il Buddismo della Terra Pura, che insegna che fare buone azioni nella vita permette alle persone di entrare nella Terra Pura (paradiso), dopo la morte, diventò popolare. A causa dell’ etimologia di Kumano, la gente pensava a che fosse il posto in cui le anime dei morti si radunavano, e questo ha portato alla convinzione che comunicava esso potesse comunicare con la Terra Pura. Ciò ha reso Kumano un posto importante per gli imperatori che vi andavano in visita.

Più tardi, salendo il ripido passaggio per visitare Kumano Sanzan è diventata popolare tra le persone che vogliono essere vicino alla terra pura. In questo modo innumerevoli pellegrini attraversarono questo percorso che diventò l’attuale Kumano Kodo.

A proposito del Percorso Kumano Kodo Iseji

Tra i percorsi registrati come Patrimonio Mondiale dell'Umanità, il percorso Iseji ,che collega Ise Jingu nella Prefettura di Mie a Kumano Sanzan, è la più lunga. Poi, vorremmo presentarvi i punti che appaiono sul percorso Iseji.

Il punto di partenza è Ise Jingu

Il viaggio sul percorso Iseji inizia al Naiku di Ise Jingu, uno dei santuari più importanti del Giappone. Qui, viene venerate la dea del sole Amaterasu Omikami .

Adorare a Ise Jingu è diventato popolare tra la gente comune durante il periodo Edo (1603-1868) e sipensa che, al momento, una persona su sei sia stata lì. Tra i pellegrini che camminano lungo il percorso Iseji, c'erano anche gruppi di giovani che hanno intrapreso il viaggio come rappresentanti del popolo dalla loro zona, che non poteva andarci perché non erano fisicamente in grado.

La strada del passo

IIl percorso seji è di circa 170 km in totale e lungo la strada ci sono molti passi di montagna. C'è anche una parte del percorso Iseji che segue il mare chiamato percorso Hama-Kaido, che ha un fascino che non si trova in altri percorsi del Kumano Kodo.

IIl pavimento di ciottoli può essere definito un simbolo del Kumano Kodo. Si pensa che i vecchi siano stati poste a mano quasi 400 anni fa, per mantenere la strada da essere protetta da frane in aree con un sacco di pioggia. La creazione di questa pavimentazione di ciottoli è profondamente connessa con le ricche colate di lava da un'eruzione vulcanica risalente a quasi 15 milioni di anni fa.

I cipressi torreggianti della foresta hanno una reputazione in Giappone come robusto legno per via del restringimento annuale degli anelli. Con la sua lunga tradizione, la silvicoltura è ancora praticata in tutto il percorso ed ha creato l'ambiente naturale unico della zona.

Ci sono Ojizo-sama (statue custodi) sancite come cartelli ad ogni passaggio. Al momento la strada è ben tenuta ma una volta non lo era e percorrere la strada era molto pericolosoQuindi questi Ojizo-sama , costruiti da uno sconosciuto, hanno incoraggiato i pellegrini solitari dell’epoca.

Passeggiata in riva al mare Hama-Kaido

Dopo aver attraversato Matsumoto-toge, l'ultimo passaggio, è una passeggiata lungo il mare chiamato percorso Hama-Kaido prima di raggiungere Kumano Hayatama-taisha. Sul percorso Hama-Kaido, ci sono molte cose da vedere come il Castello Oniga, le grotte erose da vento e onde dsiu crede siano abitate da demoni.

E Shishi Iwa (The Lion Rock), un leone che ruggisce al mare.

Per quanto riguarda le radici spirituali di Kumano, ci sono spiriti e dei in cose come le cascate e i massi. Si possono trovare tali spiriti a Hana-no-Iwaya-jinja, un luogo sacro della fede naturale che è assolutamente da vedere.

L'obiettivo è Kumano Hayatama-taisha

Dal percorso Hama-Kaido, dopo aver attraversato il fiume Kumano-gawa, abbiamo finalmente raggiuto l'obiettivo del percorso Iseji, Route il santuario Kumano Hayatama-taisha.

Questo è l'unico posto in cui vivere il fascino chiamato Kumano Go-o-fu che si ha solo a Kumano Sanzan. Il fascino del santuario Kumano Hayatama-taisha è per la salute e la protezione e ha le lettere utilizzate dal Yatagarasu a tre gambe(corvo) che appartengono al kami di Kumano Sanzan.

Questa è la fine del lunghissimo viaggio sul percorso Iseji. Esaurimento di mente e corpo viene guarito dalla realizzazione del l'obiettivo del viaggio e da lì i pellegrini ne inizianio un’ altro.

Pensi che ci sia qualcosa che le persone che vivono nel presente possono capire da questi pellegrini per iniziare un nuovo cammino, pieno di fiducia e un senso di realizzazione dopo la difficile impresa che hanno appena completato?

questo ha suscitato il vostro interesse nel percorso Kumano Kodo Iseji?

Finora abbiamo presentato la storia di Kumano Kodo e il percorso tra Ise Jingu e Kumano Hayatama-taisha ma ci sono molti luoghi affascinanti lungo il percorso Iseji. Per una dettagliata introduzione, si prega di guardare questi film realizzati dalla Prefettura di Mie .

A trip through Iseji route Visiting the Gods

The locals who greet the pilgrims Kumano Kodo at Iseji Route

What attracts the People the Pilgrimage

Se si pensa di voler percorrere la Kumano Kodo, si prega di consultare la funzione speciale successiva, dove presenteremo percorsi modello dei passi Magose-toge e Matsumoto-toge .

Per chi vuole saperne di più su l percorso Kumano Kodo Iseji e la Prefettura di Mie

Si prega di consultare il sito web ufficiale del percorso Kumano Kodo Iseji p. È possibile scaricare opuscoli su Iseji in altre lingue così come vedere guide dettagliate del percorso e le informazioni su come arrivare.

Sito ufficiake del percorso Kumano Kodo Iseji
http://www.kodo.pref.mie.lg.jp/en/

Percorso Kumano Kodo Iseji Pamphlet Scarica
http://www.kodo.pref.mie.lg.jp/download/

Percorso Kumano Kodo Iseji Pamphlet Scarica「Travel Mie Japan」
http://www.facebook.com/travelmiejapan


三重県 東紀州振興課 / Higashi-Kishu Promotion Division, Mie Prefecture

三重県 東紀州振興課 / Higashi-Kishu Promotion Division, Mie Prefecture

Stiamo lavorando per rivitalizzare la regione Higashi-Kishu della Prefettura di Mie e utilizzare il patrimonio del percorso Kumano Kodo Iseji.


Tags